In Campo Diversi Ma Uguali, il progetto sulla parità di genere promosso da OPES, dalla Divisione Calcio a 5, da AICEM e dalla ONLUS Sport Senza Frontiere, si è recentemente arricchito di due nuove tappe. Le due psicologhe e formatrici di AICEM, Irene lo Cicero e Alessia De Iulis, accompagnate dai referenti territoriali di OPES, hanno portato il dibattito sulle differenze di genere a Caserta e a Firenze.

Nella città campana la ripartizione dei contenuti nelle due giornate formative è stata molto simile a quella degli incontri all’Istituto “Enrico Fermi” di Sciacca. Insieme alle psicologhe gli studenti hanno avuto modo di condividere i loro pareri su come vivono le differenze tra uomini e donne e sono stati coinvolti in diverse attività.
La prima giornata è iniziata con un’introduzione di In Campo Diversi Ma Uguali (progetto che può inoltre vantare il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità e il patrocinio del CONI e della Regione Lazio). Ai ragazzi sono state spiegate le tematiche chiave, gli obiettivi e il ruolo delle associazioni organizzatrici. Le due formatrici hanno ripercorso le tappe, a livello prima internazionale e poi nazionale, del riconoscimento dei diritti umani, con un’attenzione particolare ai diritti di genere. Sono poi stati avviati dei lavori di gruppo e di ricerca rispetto al coinvolgimento di uomini e donne nel mondo dello sport. Dopo aver restituito i dati che sono riusciti a trovare, gli studenti sono stati coinvolti nella realizzazione di messaggi di sensibilizzazione sotto diverse forme: logo per il progetto, campagne online, grafiche, messaggi audio per la radio, video, interviste e raccolta di consigli per il kit genitori/insegnanti.
Nel corso della seconda giornata sono stati mostrati degli esempi dei materiali già raccolti realizzati dagli altri studenti prima di loro. Sono stati poi di nuovo formati dei gruppi che si sono messi all’opera nella realizzazione di questi contenuti. I più veloci sono riusciti a produrre interessantissimi materiali al momento, che sono stati subito mostrati al resto della classe. Gli altri materiali prodotti verranno inviati dalle insegnanti nei prossimi giorni.

A Firenze la tappa di In Campo Diversi Ma Uguali si è svolta in un’unica giornata, nel corso della quale si è ampiamente parlato delle tematiche del progetto e dei contenuti da realizzare. Anche in questo caso le insegnanti si sono prese l’impegno di continuare a sopportare i teenagers anche nei prossimi mesi e di inviare i materiali prodotti appena possibile.

Tutti i contenuti che sono stati già realizzati e che continueranno ad essere inviati nelle prossime settimane saranno utilizzati per la campagna di comunicazione del progetto. Gli studenti che sono stati coinvolti fino a questo momento stanno contribuendo a realizzare questa nobile iniziativa con grande dedizione, interesse e passione, dimostrando di essere dei piccoli cittadini che stanno crescendo nel rispetto delle diversità.

In campo diversi ma uguali

Author In campo diversi ma uguali

More posts by In campo diversi ma uguali

Leave a Reply

All rights reserved "In campo diversi ma uguali" Ag SMT.