In occasione della ventesima Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne OPES è impegnata a portare il messaggio di “In Campo Diversi Ma Uguali” nelle scuole di Roma, Firenze, Caserta e Palermo.

Il 25 novembre non è una data scelta a caso. In questo stesso giorno, nel 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana. La giornata, che vuole commemorare questo tragico evento, condannare in toto la violenza sulle donne e sensibilizzare su questo grave problema che, ancora nel 2019, riguarda i Paesi di tutto il mondo, è stata istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
La violenza sulle donne è una vera e propria violazione dei diritti umani e spesso è conseguenza diretta della discriminazione e di una società ancora fortemente patriarcale, anche nei paesi maggiormente sviluppati. Ha volti diversi (dalla violenza fisica a quella sessuale, senza tralasciare quella psicologica) e riguarda mediamente una donna su 3. A commettere gli atti più gravi sono spesso i partner o ex partner delle vittime, e molte volte la violenza si manifesta all’interno delle mura domestiche.

“In Campo Diversi Ma Uguali”, iniziativa promossa da OPES, dalla Divisione Calcio a 5, dall’Associazione AICEM e dalla ONLUS Sport Senza Frontiere, vuole dare il suo contributo nella lotta contro la violenza sulle donne e mira a favorire il rispetto delle diversità di genere, ribaltando tutti i comportamenti socio-culturali basati sui modelli stereotipati delle donne e degli uomini. Tutto questo con una particolare attenzione al mondo dello sport.

A Roma il progetto è stato ospitato in mattinata dall’Istituto di Istruzione Superiore I.T.C. di Vittorio – I.T.I. Lattanzio (via Teano, 223, RM).
Dalle ore 20:30 “In Campo Diversi Ma Uguali” scenderà invece in campo a Terracina, Presso la struttura del Palacarucci (viale Europa 204), in occasione di “Fair Play forWomen”, progetto nato da un’idea di quattro ragazze in collaborazione con F.I.D.A.P.A. – B.P.W. Italy sezione di Terracina e Your Best Show. Anche questo evento, giunto alla sua seconda edizione, nasce con la volontà di favorire un cambio di mentalità e cultura per la piena parità di genere e per l’educazione al rispetto. Fair Play, gioco leale, in termini calcistici indica un’etica comportamentale improntata al rispetto e alla prevenzione di comportamenti violenti e discriminatori.
Questa sera scenderanno in campo l’ASD Real Terracina C5 e l’AS Vis Fondi: due squadre miste, composte da una selezione delle due squadre, quella maschile e quella femminile. Lo scopo è dare inizio a un percorso che, facendo leva sullo sport e sulla sensibilizzazione, possa arrivare ad innescare un vero cambiamento culturale.
Il ricavato della manifestazione sarà devoluto in beneficenza a Nadyr onlus, un’associazione che opera sul territorio pontino e che è costituita da sole donne esperte nel contrasto della violenza di genere in ogni forma.

Roberta Imbesi

Author Roberta Imbesi

More posts by Roberta Imbesi

Leave a Reply

All rights reserved "In campo diversi ma uguali" Ag SMT.