Un’opportunità di formazione e di crescita professionale e personale che può essere anche un passo importante per costruire una società più aperta ed inclusiva. Mercoledì 22 luglio, in occasione della Giornata europea per le vittime dei crimini dell’odio, il progetto In Campo Diversi Ma Uguali avvierà, a partire dalle ore 15:00, un webinar sul tema “Parità in Campo”. Grazie alla presenza di panelist del mondo dello sport, come l’olimpionica di pentathlon moderno Claudia Cesarini, il Campione europeo di pugilato Emanuele Blandamura e la prima boxeur tesserata per la Federazione Pugilistica Italiana Maria Moroni, verranno affrontati argomenti di grande rilevanza sociale: il contrasto ad ogni forma di violenza e disuguaglianza, l’annullamento del divario di genere e la lotta a tutti quegli stereotipi legati ai ruoli delle donne e degli uomini. In sintesi, lo sport diventa l’attore principale per costruire una società diversa, più moderna, aperta ed inclusiva. Allo stesso tempo, si attesta come un mezzo per diffondere, soprattutto nelle giovani generazioni, quei valori positivi che devono essere i pilastri del tessuto sociale.

 

Un webinar gratuito

Per partecipare gratuitamente all’iniziativa, basterà collegarsi al sito www.incampodiversimauguali.it e cliccare sul link del webinar. In pochi secondi i partecipanti saranno indirizzati all’interno della stanza virtuale dove potranno ascoltare le parole e le testimonianze dei Campioni dello Sport e gli interventi degli altri relatori.

 

In Campo Diversi Ma Uguali, un progetto che risponde ad un’esigenza della società italiana: annulare il gender gap

In Campo Diversi Ma Uguali è un progetto promosso da OPES, Divisione Calcio a 5, Associazione Internazionale Cooperazione per l’Educazione nel Mondo e Sport Senza Frontiere ed è realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari opportunità. Nato per fornire una risposta precisa ad un’esigenza della società italiana (secondo i dati del World Economic Forum, l’Italia si trova al 50° posto della classifica che prende in considerazione il gender gap di 144 nazioni), si sta svolgendo in 4 territori (Toscana, Lazio, Campania e Sicilia) e sta coinvolgendo i centri sportivi affiliati all’Ente di Promozione Sportiva e gli Istituti secondari di secondo grado delle province di Firenze (I.P.S.S.E.O.A. “Bernardo Buontalenti” di Firenze), Roma (Istituto “Giovanni Paolo II” di Ostia), Caserta (Istituto Tecnico “Villaggio dei Ragazzi” di Maddaloni) e Agrigento (Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Sciacca).

 

 

 

 

In campo diversi ma uguali

Author In campo diversi ma uguali

More posts by In campo diversi ma uguali

Leave a Reply

All rights reserved "In campo diversi ma uguali" Ag SMT.