Uniti più che mai per contrastare ogni forma di prevaricazione, vessazione o atto criminoso di genere. In occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, il mondo dello sport, della società civile, dell’associazionismo, della scuola e del volontariato fa rete per accelerare, soprattutto nelle future generazioni, quel cambiamento necessario ad affermare una nuova cultura del rispetto. Il progetto In Campo Diversi Ma Uguali, promosso da OPES, Divisione Calcio a 5 della L.N.D. – F.I.G.C., A.I.C.E.M. (Associazione Internazionale Cooperazione per l’Educazione nel Mondo) e Sport Senza Frontiere ONLUS e che è cofinanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, non si sottrae alla sua responsabilità sociale. Per continuare la costruzione di una società più aperta ed inclusiva nella quale spicchi l’eguaglianza di genere, ha deciso di avviare un webinar gratuito ed aperto a tutti, in modo particolare agli studenti, non sono a quelli delle 4 scuole coinvolte nell’iniziativa (I.P.S.S.E.O.A. “Bernardo Buontalenti” di Firenze, Istituto “Giovanni Paolo II” di Ostia, Istituto Tecnico “Villaggio dei Ragazzi” di Maddaloni e Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Sciacca). Protagoniste dell’appuntamento del 25 novembre saranno le donne dello sport, atlete che vantano medaglieri ricchissimi, che sono impegnate nel sociale e che, grazie ai loro racconti, alle loro testimonianze e alle loro parole, vogliono ispirare i più giovani. Maria Moroni, prima pugile italiana professionista, Francesca Lollobrigida, Aviere Capo dell’Aeronautica Militare e campionessa di pattinaggio di velocità su ghiaccio e di pattinaggio su rotelle, Valentina Cipriani, Sergente dell’Aeronautica Militare e schermitrice della Nazionale italiana di fioretto, saranno soltanto alcune delle relatrici dell’appuntamento formativo on-line organizzato dai promotori di In Campo Diversi Ma Uguali.

 

Negli ultimi 40 anni, da quando nell’agosto del 1981 è stato abrogato il delitto d’onore ed il matrimonio riparatore, il nostro Paese ha fatto passi in avanti per eliminare la violenza sulle donne. Ma la strada è ancora lunga e lo dimostrano i troppi casi di femminicidio, le mancate denunce per una violenza subita, i crimini, i cosiddetti hate speech e tutte quelle forme di violenza fisica, psichica e sessuale che lasciano cicatrici sulla pelle e nell’anima della vittima. Un progetto sportivo e culturale come In Campo Diversi Ma Uguali può essere uno strumento di sensibilizzazione eccezionale. Informando, educando e coinvolgendo i giovani degli istituti secondari di secondo grado è possibile abbattere stereotipi, muri e barriere culturali figli di un retaggio culturale che non può più essere preso in considerazione. Il webinar del 25 novembre va proprio in questa direzione. Grazie anche alle campionesse che interverranno, modelli positivi da seguire e da emulare per tutto quello che hanno fatto nella loro carriera sportiva e pure per il loro impegno nel sociale, sarà possibile muovere le coscienze dei partecipanti all’appuntamento formativo.

 

Seguire il webinar sarà semplicissimo e, come detto in precedenza, gratuito. Mercoledì 25 novembre, alle ore 11:00, basterà accedere al sito www.incampodiversimauguali.it e cliccare sul bottone che collegherà l’utente alla piattaforma di video conference che ospita l’evento.

In campo diversi ma uguali

Author In campo diversi ma uguali

More posts by In campo diversi ma uguali

Leave a Reply

All rights reserved "In campo diversi ma uguali" Ag SMT.